mercoledì 12 novembre 2008

Vecchio poeta sgretolato
ancora bisbigli i tuoi versi
sussurrati come nenia lontana
mentre quelli incerti zoppicano
tra i tuoi nonricordo.

Ancor non sei tu pago
d'esporre carta logora
ai margini frivoli e duri
d'un mercato delle pulci?

Ti mostro un interesse discreto
e mi offri una poesia elegante:
esulti per la tua figlioletta
quando la svendi piccina
al primo mercante di schiavi.

1 commento:

Milarepa ha detto...

Sei dunque giunto oltre il mare nostrum, giovane Shadaka?
Ascolta la "Preghiera della sabbia" quando ti scorrerà fra le mani, molte cose il deserto ha da bisbigliarti...
A presto!