martedì 10 novembre 2009

Ventuno sillabe, tre settenari

Immobile il tempo
infinito lo spazio
vuota muta la mente.

2 commenti:

Monchi ha detto...

Corta ma molto efficace.
Bellissima.

GiulioDelleStelle ha detto...

Thanks! Ho voluto inserire in una metrica particolarmente forzata, ma esteticamente perfetta, tre concetti semplici e profondi...

...non so se ci sono riuscito al meglio, ma grazie :P

A presto!
G.