venerdì 1 gennaio 2010

Grande è cercare di migliorare la realtà in cui viviamo. Ancor più grande è cercare di migliorare noi stessi. Ancor più grande, io credo, sarebbe lavorare su se stessi e sul mondo esterno come su due aspetti interconnessi, dove la dedizione per cambiare le cose sia l'unica caratteristica davvero fondamentale e imprescindibile. Non c'è ricerca senza libertà, non c'è libertà senza ricerca. Forse è davvero povero colui che è schiavo del bisogno sul piano materiale, sul piano emotivo o su quello mentale. Per i tre corpi tutti dovrebbero, prima o poi, disporre della libertà di scegliere.

1 commento:

Arte Marziale e Ricerca Interiore ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.