mercoledì 10 dicembre 2008

Fantastica, bianca, soffice e bagnata, fredda, intensa, gelida ed emozionante. E' caduta dal cielo nero in fiocchi grandi come noci e le auto non sapevano che fare, impacciate, prese con le brache calate in mezzo alla strada. E le persone nemmeno, fuggono da ogni parte con ombrelli inadatti. Un uomo in auto mi domanda "ma lei sa il perché di tutta questa coda?" "per la neve!" rispondo e quella quasi offesa cade copiosamente da un ramo ricoprendolo manco fosse stata la mela di newton. Anch'essa voleva farsi notare! Io di per me ho fatto un pupazzo a tre palle in piazza italia, il primo pupazzo in centro storico della mia vita; una conoscenza di passaggio mi domanda con aria stupita "ma che fai?" "non si vede?, un pupazzo di neve!", alcuni turisti si complimentano per il mio snowman e rido a crepapelle per l'idrante scoppiato in via del suffragio. Rido di neve, penso di neve, mangio e bevo di neve quest'oggi!

2 commenti:

Hem ha detto...

Ah già, che tu eri in Cina l'altra volta...

GiulioDelleStelle ha detto...

Essatto!Non ero qui, giocavo a palle di neve sulle prime propaggini dell'altopiano himalayano! Ma a casa è tutto un'altra cosa, soprattutto per il riscaldamento nelle case post divertimento!